Vendita, Assistenza e Manutenzione Caldaie

La caldaia a condensazione ha sostituito la caldaia tradizionale perchè offre un rendimento maggiore, sfruttando anche il calore dei fumi di combustione.

Il vantaggio è un risparmio in bolletta fino al 20-25%, che può superare il 50% quando abbinata ai pannelli solari termici.

In più, i costi di gestione sono minori, le emissioni inquinanti sono minime e l'affidabilità è maggiore. Ti fa accedere alla detrazione 65%.

I Nostri Marchi

Nuovo Libretto d'impianto obbligatorio dal 15 Ottobre 2014 
Efficienza energetica degli impianti di climatizzazione invernale ed estiva

Libretto d'impianto

Ai sensi del D.P.R. 74/2013, art. 7, c. 5 - gli impianti termici per la climatizzazione o produzione di acqua calda sanitaria devono essere muniti di un “Libretto di impianto per la climatizzazione”. Il modello da usare è quello previsto dal D.M. 10/02/2014 (G.U. n. 55 del 07/03/2104) che sostituisce i preesistenti modelli di “libretto di impianto” e “libretto di centrale” e comprende anche gli impianti di condizionamento, finora esenti da tale adempimento. Esso è stato concepito in modo modulare per tenere conto delle diverse possibilità di composizione dell’impianto termico. L’installatore, cui compete la prima compilazione del libretto per i nuovi impianti, o il responsabile dell’impianto, per gli impianti esistenti, provvede a compilare soltanto le schede pertinenti al caso e nel numero necessario a descrivere tutti i componenti dell’impianto termico.

CONTROLLI EFFICIENZA ENERGETICA

Quando e su quali impianti si eseguono i controlli di efficienza energetica?

I controlli di efficienza energetica, si eseguono, ai sensi dell’art.8, comma 1 del D.P.R. 74/2103 “in occasione degli interventi di controllo ed eventuale manutenzione di cui all’articolo 7 su impianti termici di climatizzazione invernale di potenza termica utile nominale maggiore di 10 kW e sugli impianti di climatizzazione estiva di potenza termica utile nominale maggiore di 12 kW, si effettua un controllo di efficienza energetica riguardante:a) il sottosistema di generazione come definito nell’Allegato A del decreto legislativo;b) la verifica della presenza e della funzionalità dei sistemi di regolazione della temperatura centrale e locale nei locali climatizzati;c) la verifica della presenza e della funzionalità dei sistemi di trattamento dell’acqua, dove previsti.”La cadenza da rispettare è quella dell’allegato A del D.P.R. 74/2013.

Per gli impianti con macchine frigorifere e/o pompe di calore è sufficiente compilare e tenere aggiornato il libretto di impianto ?

Per le macchine frigorifere, contenenti gas HFC (F-gas) in quantità uguale o superiore a 3 kg, oltre al libretto di impianto, occorre tenere aggiornato il Registro dell’apparecchiatura pubblicato sul sito del Ministero dell’Ambiente. Entro il 31 maggio di ogni anno, anche in assenza di modifiche o interventi sulle apparecchiature, va presentata, inoltre, al Ministero dell’ambiente, per il tramite dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA), una dichiarazione contenete informazioni riguardanti la quantità di emissioni in atmosfera di gas fluorurati relativi all’anno precedente sulla base dei dati contenuti nel relativo registro dell’apparecchiatura.

11. All'articolo 8 comma 9 del DPR 16 aprile 2013, n. 74, è prescritto che le macchine frigorifere e le pompe di calore per le quali nel corso delle operazioni di controllo sia stato rilevato che i valori dei parametri che caratterizzano l'efficienza energetica sono inferiori del 15 per cento rispetto a quelli misurati in fase di collaudo o primo avviamento riportati sul libretto di impianto, devono essere riportate alla situazione iniziale, con una tolleranza del 5 per cento. Manca però una norma tecnica che prescriva le procedure operative e le condizioni di prova. Come garantire l'affidabilità e la ripetibilità dei risultati ottenuti?

Attualmente è disponibile solo una norma tecnica che consente di effettuare il controllo del sottosistema di generazione previsto all'articolo 8 comma 9 del DPR 16 aprile 2013, n. 74 – la UNI 10389-1, per gli impianti con generatore di calore a fiamma. Per le altre tipologie di impianti, in attesa che l'UNI pubblichi le pertinenti norme tecniche o prassi di riferimento, si provvede a redigere e sottoscrivere il relativo rapporto di controllo di efficienza energetica, e le relative pagine del libretto di impianto, senza effettuare il controllo del sottosistema di generazione.

Potrebbe interessarti anche

Condizionatori- Domoenergetica italia
Ristrutturazioni casa e ufficio - Domoenergetica Roma Infernetto
Impianti termici-  Domoenergetica Roma Infernetto
Impianti fotovoltaici - Domoenergetica Roma Infernetto

Ci troviamo nel quartiere Infernetto.

Operiamo nelle zone limitrofe di Castelporziano, Casalpalocco, Axa, Acilia, Ostia, Ostia antica, Ostia lido, Vitinia, Madonnetta, Mezzocammino, Villaggio Azzurro, Eur, Torrino, Laurentina, Pomezia, Spinaceto, Mostacciano, Decima, Torvainanica, Ardea, Fiumicino, Isola Sacra.

Heading 6

Domoenergetica italia s.r.l.

Via Antonio Lotti 234  - 00124 Roma (RM)

Tel.06.90405378 / Mob 320.8916661

info@domoenergetica.it

Visita anche il nostro sito:

www.prontointerventoidraulicoroma.info

info@domoenergetica.it

Tutti i diritti riservati.

Informazioni legali Privacy Policy e Coookie Policy